Stats

 results 1 - 1 of about 1 for Tlc: al 92% clienti fissi banda larga, collegamenti lenti. (0,313 seconds) 

Tlc: al 92% clienti fissi banda larga, collegamenti lenti

Pubblicati i primi dati del rapporto Between-Epitiro. Spesso la velocità dei collegamenti a Internet è inferiore a quella dichiarata

(Il Sole 24 Ore Radiocor) – Capri, 08 ott – A metà 2009 la copertura di fatto dei clienti di rete fissa in banda larga risulta alta, pari a 92%, ma la qualità dei collegamenti non è sempre all’altezza di questa percentuale: dalle rilevazioni aggiornate al primo ottobre scorso, la velocità media di download di collegamenti risulta pari infatti a 3,9 megabit al secondo, cioè il 45% rispetto alla velocità massima pubblicizzata.

A scattare la fotografia sullo stato della banda larga nel Paese e’ il rapporto preliminare messo a punto da Between-Epitiro dal titolo ‘Italian Broadband quality index’. Emerge, spiega il rapporto, “una crescente necessita’ di trasparenza e chiarezza nelle prestazioni effettivamente offerte agli utilizzatori dei servizi a banda larga e questo nell’interesse innanzitutto dei clienti finali, ma anche degli operatori che vogliono offrire dei servizi realmente di qualità”.

Inoltre la maggior parte degli utenti di banda larga, oltre il 75%, è soddisfatta della propria esperienza di utilizzo di Internet da casa, ma solo il 10% esprime un giudizio totalmente positivo. Guardando alle varie aree geografiche emerge poi un divario nella velocità di collegamento tra piccoli e grandi centri. Si va infatti da un valore medio di circa 3 megabit al secondo nei comuni con meno di 2mila abitanti a 4 megabit al secondo per quelli sopra i 100mila abitanti, fino a toccare punte ancora superiori nelle grandi aree metropolitane.
Differenze si registrano anche per le fasce orarie. I valori risultano di circa il 10% superiori alla media fino alle 10 del mattino, per poi scendere progressivamente nel corso della giornata. Il minimo si tocca nella fascia 20-21, con un valore di circa il 25% inferiore a quello medio giornaliero.

Commentando i risultati dello studio presentato da Between, Stefano Parisi, amministratore delegato di Fastweb, ha spiegato di aver chiesto “all’Autorità di certificare la velocita’ effettiva” dei collegamenti a Internet. “Siamo interessati alla possibilità che la banda larga sia testata e monitorata da un organismo indipendente. E di recente l’Autorità ha fatto un accordo con la Fondazione Bordoni e ha avviato i test”.

Tags: , ,


.