Stats

 results 1 - 1 of about 1 for Uscito Firefox 3.5!. (0,310 seconds) 

Uscito Firefox 3.5!

Mozilla Firefox 3.5 è l’ultima versione del browser stand alone “alternativo” ad Internet Explorer.

Il browser opensource porta con sé una barra degli indirizzi ridisegnata che rende più semplice, per l’utente, effettuare ricerche tra gli URL ed i titoli delle pagine web precedentemente visitate.

Il nuovo browser integra un meccanismo antimalware, basato su tecnologia Google, che ha come obiettivo quello di avvertire gli utenti prima che possano accedere ad un sito “maligno”.
Pesantemente migliorata anche la cronologia ed introdotto un nuovo sistema per la gestione dei siti preferiti (“bookmark”). La terza versione di Firefox porta infatti al debutto “Places”, una funzionalità precedentemente “stralciata” dalla seconda versione del browser di Mozilla. “Places” combina l’utilizzo dei bookmark con la cronologia della “navigazione”: il concetto è quello di effettuare ricerche rapide sui siti visitati. L’inedita funzionalità fa uso di un database in formato SQLite per la gestione delle informazioni, supporta l’impiego di tag od “etichette” predefinite da parte dell’utente. L’obiettivo è quello di meglio organizzare i segnalibri e facilitare le ricerche.

Gli elenchi dei segnalibri possono poi essere finalmente “backuppati” servendosi solo di Firefox e quindi senza adoperare estensioni sviluppate da terze parti.

Tra le migliorie più importanti che “battono sotto il cofano” ci sono quelle legate alle performance del browser. Tallone d’Achille di Firefox è da sempre stata infatti la gestione della memoria, ben lungi dall’essere ottimale. Firefox 3.0 è stato sviluppato tenendo ben presente l’importanza di risolvere le problematiche, a proposito della gestione della memoria RAM, che hanno caratterizzato le precedenti versioni. In Mozilla sono state impiegate numerose tecniche per ridurre l'”appetito” di RAM che caratterizza Firefox, incluse quelle tese a ridurre la frammentazione della RAM, a migliorare le operazioni di caching, a risolvere specifici “memory leaks”. Con l’espressione “memory leak” ci si riferisce ad un consumo non desiderato della memoria, generalmente dovuto al mancato rilascio della RAM non più utilizzata da parte dei processi in esecuzione sul sistema.
Da Mozilla si è voluto puntualizzare come l’ottimizzazione nella gestione della memoria sia da sempre stata una priorità: alcune modifiche avrebbero però richiesto anni di lavoro per poter essere implementate.

Anche il motore per la gestione del codice JavaScript (“TraceMonkey”) è stato completamente riscritto superando ampiamente Firefox 2.x e 3.0 per velocità di esecuzione degli script.

Confermate la navigazione a schede che rende più facile tener traccia di più pagine o siti alla volta, permettendone il raggruppamento in un’unica finestra del browser.
Le barre degli strumenti sono completamente personalizzabili e permettono di aggiungere e rimuovere oggetti (i bottoni, il campo di ricerca, i segnalibri, ecc.). È possibile anche creare nuove barre.
Firefox integra una funzionalità che permette la ricerca rapida di informazioni in Rete, così come se ci si trovasse dinanzi alla pagina principale di un motore di ricerca.

Sito web del produttore: http://www.mozilla.com

Tags: , ,


.